I gettoni Defi guadagnano popolarità in India mentre gli investitori vanno a caccia del prossimo bitcoin

I gettoni Defi guadagnano popolarità in India mentre gli investitori vanno a caccia del prossimo bitcoin

Ora che le restrizioni sulla crittovaluta si sono attenuate, gli indiani stanno andando tutti a scommettere su di essa.

Sostenuti dai rendimenti stellari degli ultimi sei mesi

Sostenuti dai rendimenti stellari degli ultimi sei mesi, gli investitori indiani di cripto-criptato stanno affollando le valute della finanza decentralizzata (defi). I Defi token sono reti finanziarie trasparenti basate su catene di blocco, sulle quali si possono effettuare prestiti e altre transazioni senza l’intervento di una terza parte come una banca.

Sebbene il concetto esista da più di cinque anni, c’è un improvviso aumento di interesse per queste monete, in quanto promettono di sostituire gli istituti finanziari con contratti intelligenti, che si autoeseguono con tutte le condizioni scritte in codice. „I contratti intelligenti sembrano essere in bilico tra le nuove tecnologie per facilitare la trasformazione degli asset, uno dei ruoli più centrali delle istituzioni finanziarie esistenti“, ha dichiarato Ariel Zetlin-Jones, professore associato di economia alla Tepper School of Business della Carnegie Mellon University.

Così, mentre gli investitori indiani sono a caccia del prossimo Bitcoin System, defi token viene vista come un’opzione redditizia, secondo Ashish Singhal, CEO di CoinSwitch, una borsa aggregatrice globale con sede a Bengaluru che ha recentemente lanciato una piattaforma su misura per gli investitori indiani al dettaglio.

Il 19 agosto, quando CoinSwitch ha quotato sei monete defi nella sua borsa, gli indiani hanno arato circa 1 milione di dollari (7,39 crore Rs) in un solo giorno. E nei 30 giorni successivi, sono state scambiate monete defi del valore di 10 milioni di dollari.

Allo stesso modo, i gettoni defi hanno guadagnato terreno su WazirX, uno dei più popolari scambi di crypto in India. La borsa ha elencato 16 monete defi, di cui 12 hanno colpito la borsa negli ultimi quattro mesi.

„Ogni settimana aggiungiamo un gettone defi. Circa 2-3 milioni di dollari di gettoni defi sono scambiati ogni giorno, rappresentando il 25% del totale dei volumi scambiati“, ha detto il fondatore e CEO Nischal Shetty di WazirX.

Questa tendenza ha preso piede negli Stati Uniti, dove i nuovi defi token stanno guadagnando forti trazioni a poche ore dalla quotazione in borsa. A livello globale, ci sono più di 200 gettoni disponibili oggi, con molti che ricevono una forte trazione.

Secondo l’indice Defi Pulse Index, circa 8,91 miliardi di dollari sono stati investiti in gettoni Defi a livello globale, rispetto ai 4 miliardi di dollari di inizio agosto.

Mentre la popolarità dei gettoni di sfida aumenta, essi devono affrontare un nemico familiare in India.

Ostacolo normativo

La più grande spina nel fianco delle crittocittà in India sono stati i regolatori.

La spada di un divieto di coperta continua a penzolare sulle valute crittografiche. Infatti, secondo una recente notizia, il gabinetto dell’Unione indiana discuterà presto di un disegno di legge per vietare le valute virtuali. C’è un altro rovescio della medaglia: la paura che la storia si ripeta.

Con l’aggravarsi della crisi economica globale, gli investitori si stanno affollando verso le crittocorse, compresi i gettoni di sfida. Ci sono echi della bolla dell’ICO (offerta iniziale di monete) del 2017, quando diverse nuove monete hanno faticato dopo la corsa iniziale. Anche i gettoni Defi sono stati testimoni di una forte volatilità con l’ingresso sul mercato di un numero sempre maggiore di monete di questo tipo.